334 8238847 info@newebstudio.it

Ho deciso di dedicare questo articolo alla regola 5 per 5 ovvero un “teorema” che può offrire diversi spunti di riflessione. Ma cos’è la regola 5 per 5?

L’idea fondamentale di questa “regola” è molto semplice e si riassume con una frase:

Se qualcosa non avrà importanza per almeno cinque anni è inutile continuare a pensarci. Bastano cinque minuti!

In poche parole, è inutile concentrarsi sulle piccole cose… parliamo di elementi o scelte che non avranno nessun beneficio a lungo termine. Pensa quanto può perseguitarti il ricordo di una brutta figura o di una scelta “poco importante” presa male o di fretta. Questo tormento può debilitare psicologicamente, togliendo energia per scelte e operazioni molto più importanti.

Questo principio del 5 per 5 diventa molto interessante se applicato al lavoro, in modo da migliorare e risultare più efficienti e professionali.

Immagina di litigare con un collega mentre state lavorando su un progetto condiviso. Siete in disaccordo sul metodo da utilizzare per raggiungere l’obiettivo prefissato. Indipendentemente dal metodo, se il risultato ottenuto sarà il medesimo… perché perdere più di 5 minuti su questo argomento? Limitando le discussioni inutili porterete comunque a casa il risultato, ottimizzando le energie. Questo è un semplice esempio di utilizzo per la regola 5 per 5.

3 semplici domande da porsi quando si applica la regola 5 per 5

Ovviamente non tutte le situazioni lavorative possono essere gestite con tale superficialità. Il segreto per utilizzare la regola 5 per 5 a tuo vantaggio è imparare a separare ciò che conta davvero da ciò che è potenzialmente irrilevante. Fatti queste tre domande:

In che modo questa scelta influirà sul mio lavoro a lungo termine?

Numerosi fattori possono influire sulla tua carriera. La tua abilità, il modo in cui i vieni percepito dai clienti e la qualità del tuo lavoro, andranno ad influenzare ogni aspetto della tua vita professionale.

Nell’esempio precedente, litigare con un collega o un superiore senza motivo, non avrebbe senso perché influenzerebbe negativamente il vostro rapporto.

A seconda di come gestirai il conflitto, una seria discussione sulla metodologia potrebbe abbassare la tua reputazione agli occhi degli altri tuoi compagni di squadra e persino dei tuoi superiori. Inoltre, trascinare la discussione potrebbe farti retrocedere e rendere più difficile il rispetto delle scadenze, riducendo così la qualità del risultato finale.

Se il lavoro sarà fatto bene e completato nei tempi stabiliti, la metodologia selezionata oggi non avrà nessuna importanza tra cinque anni. Esprimi in modo conciso le tue idee e le tue preferenze, ma sii disposto a lasciare che il tuo collega possa condividere la sua opinione liberamente.

Questa scelta avrà un impatto negativo nel progetto finale?

Se invece il tuo collega sta cercando di ridurre la qualità del lavoro completato per ridurre i costi o i tempi di consegna, allora devi insistere per sottolineare la tua posizione.

Se il progetto di squadra fallirà, questa condizione riguarderà anche te e il tuo lavoro.

In questo caso il tuo cliente potrebbe non essere soddisfatto del lavoro consegnato, mettendo in cattiva luce l’azienda e creando una condizione spiacevole che si ripercuoterà in futuro.

Ecco una condizione che può essere rilevante nei prossimi 5 anni. Da questo esempio capirai che la regola del 5 per 5 non accetta compromessi in questo senso.

Questa scelta andrà a favorisce un ambiente di lavoro ostile?

Se lavori costantemente con le stesse persone, spesso sorgeranno dei conflitti. Il modo in cui gestirai queste situazioni potrebbero condizionare l’ambiente che ti circonda.

Immagina di essere vittima di uno scherzo in ufficio… un episodio che, almeno una volta, ha reso protagonista tutti i tuoi colleghi.

Questa è una situazioni un cui potresti applicare la regola del 5 per 5. Ha senso arrabbiarti se l’episodio è “leggero” e senza conseguenze? Non sei stato preso di mira… semplicemente oggi toccava a te! Perché litigare o perdere più di cinque minuti del tuo tempo per riflettere sull’accaduto? Fatti una risata!

Reagendo male ad uno scherzo innocuo, potresti creare un clima ostile nel tuo ambiente di lavoro. Ovviamente poi dipende dalla tipologia dello scherzo… ma immagino avrai compreso il senso di questo esempio!

Conclusione

Se lasci che ogni piccolo disaccordo o problema sul lavoro occupi uno spazio significativo nella tua mente, non sarai in grado di gestire correttamente la tua energia e potrebbe limitare la tua qualità di vita.

L’obiettivo principale della regola 5 per 5 è aiutarti a capire per cosa vale la pena preoccuparsi e cosa no.

 

Sommario
Migliora il tuo lavoro sfruttando la regola del 5 per 5
Nome Articolo
Migliora il tuo lavoro sfruttando la regola del 5 per 5
Descrizione
Ho deciso di dedicare questo articolo alla regola 5 per 5 ovvero un "teorema" che può offrire diversi spunti di riflessione. Ma cos'è la regola 5 per 5?
Autore
Azienda
Neweb Studio
Logo aziendale
× Scrivici su WhatsApp